Centro unico prenotazioni 045 8344132

Un anno con VerdeBlu all'oasi naturalistica di Castel d'Azzano

Un anno con VerdeBlu, a contatto con la natura, gli animali selvatici scoprendo cosa significhi averne cura e come si lavora insieme. Il Centro per l'Adolescenza e la famiglia dell'Ospedale Santa Giuliana nel settembre 2022 ha avviato un progetto in collaborazione con l’oasi faunistica VerdeBlu «Le Risorgive», a Castel d'Azzano, nella nostra provincia, un'area di tutela ambientale e faunistica realizzata e gestita appunto da VerdeBlu onlus. L'organizzazione ambientalista si occupa del recupero della fauna selvatica, dell’accoglienza di animali esotici e domestici abbandonati o vaganti.

«La collaborazione tra Santa Giuliana e VerdeBlu – spiega il referente del progetto, Michele Marconi, esperto di Interventi assistiti con gli animali, che propone anche ai giovani ricoverati della nostra struttura – ha come obiettivo quello di mettere i ragazzi a stretto contatto con la natura che è non solo protagonista indiscussa delle attività, ma anche realtà che permette di far riscoprire una dimensione di collaborazione, autostima, motivazione, in un clima di condivisione e scambio con l’altro».

Ogni giorno VerdeBlu offre alle persone un'esperienza che permette di immergersi nella natura e ritrovare una serenità lontana dall’ambiente urbano. E nell'arco di un anno ha accolto circa venti ragazzi di Santa Giuliana, tra i 13 e i 18 anni, suddivisi in gruppi di sei per volta.

È proprio il ricongiungimento profondo con la natura il fulcro delle attività organizzate per  loro: l’Oasi dispone di un programma di interventi finalizzati al recupero della fauna, spesso oggetto di maltrattamento o vittima di incidente, e di incarichi quali lo spostamento e la nutrizione di animali, la cura della vegetazione, la riorganizzazione dei materiali dell’oasi, la pulizia della vegetazione, la manutenzione del parco e delle strutture ospitanti gli animali.

«Le attività proposte ai ragazzi, guidati dal personale specializzato – conclude Marconi – si trasformano in un mezzo per affinare e promuovere abilità pratiche e manuali, offrendo benefici anche in ambito psicologico: il lavoro di squadra e la cura dell’ambiente fanno sì che i ragazzi lavorino insieme per il raggiungimento di un obiettivo comune, aiutandoli a riscoprire il proprio valore individuale e a riconoscere e rispettare quello dei pari. Inoltre i programmi offrono agli adolescenti uno stimolo per il proprio accrescimento personale: nel contesto dell’Oasi è possibile per loro affinare abilità sociali ed emotive, conoscersi meglio, sviluppare la propria sensibilità grazie al contatto con animali».

 

redatta il 13/09/2023

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

16/02/2024

Lo psichiatra Giuseppe Battaglia è il nuovo direttore sanitario

«L'occasione per Santa Giuliana? Creare reciprocità tra pubblico, privato e professionisti. Il disagio è crescente e la psichiatria sempre meno finanziata. Servono sinergie per costruire percorsi per il paziente completi, non basta tamponare le urgenze»
Sui giovani: «Per trattare gli adolescenti, occorre trattare le famiglie. È il lavoro del futuro»

17/01/2024

Yoga e Adolescenti: l'esperienza all'Ospedale Santa Giuliana

Condividiamo con voi il progetto con cui i nostri maestri di yoga certificati, Roberto e Paola Sofia, guidano i nostri adolescenti attraverso il mondo del Kundalini Yoga da oltre 7 anni.

29/11/2023

Per il benessere degli adolescenti - Telepace

Per il benessere degli adolescenti è l'approfondimento di #telepace in cui vi raccontiamo cosa stiamo facendo per il benessere degli adolescenti.